La preghiera laica di Noemi in gara al Premio Amnesty


premioamnesty

Torna anche nel 2017 Voci per la Libertà il festival musicale a cura di Amnesty Italia. La rassegna, che ospita il contest “Una Canzone per Amnesty”, è dedicata ai giovani emergenti (che possono già iscriversi, consultando il bando al sito vociperlaliberta.it) e il Premio Amnesty International dedicato ai big della canzone italiana. A contendersi il riconoscimento nel nuovo anno saranno dieci canzoni sui diritti umani, selezionate proprio da Amnesty e Voci per la Libertà.

Una preghiera laica, di incoraggiamento, un invito all’impegno umanitario e alla sua sensibilizzazione, un inno per l’unità tra i popoli ché di questi tempi di magra ne abbiamo bisogno tutti. Il focus però è sui bambini, veri protagonisti della lotta tra adulti, della lotta tra l’umanità contro l’umanità.

La canzone è una delle preferite della cantante stessa ed il testo, così come le immagini scelte per il video, è probabilmente il più politico del suo ultimo disco. L’artista ha voluto per l’occasione non mostrarsi in primo piano, lasciando spazio alle immagini, concesse da UNICEF Italia.

Se non lo avete ancora capito parliamo di Noemi e del suo brano “Amen“, quarta traccia estratta dal suo ultimo disco (lanciato a febbraio 2016), Cuore d’Artista. Un paio di giorni fa da Amnesty International Italia hanno comunicato che questo brano è stato scelto (insieme ad altri nove) per concorrere alla quindicesima edizione del Premio Amnesty International Italia 

“Non è facile innervare, all’interno di una canzone, con naturalezza ed equilibrio, temi riguardanti il vastissimo mondo dei diritti umani – dicono da Amnesty – nonostante questo nel 2016 sono stati comunque molti gli artisti attenti a queste tematiche che a noi stanno davvero a cuore. Le 10 canzoni sono state scelte tra un’ampia rosa di segnalazioni giunte anche dal pubblico, sempre attento”. Di seguito il ventaglio di nomination dei brani in gara:

Arisa con “Gaia”
Enzo Avitabile e Francesco De Gregori con “Attraverso l’acqua”
Irene Fornaciari con “Blu”
Litfiba con “Straniero”
Nada con “Ballata triste”
Noemi con “Amen”
Mannarino con “Apriti cielo”
Mau Mau con”Con chi fugge”
Perturbazione con “ Dipende da te”
Punkreas con “Mediterraneo Coast to coast”

Voi quale preferite delle dieci?
Io? Beh, forse lo avete capito…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...